Vulcani... la più potente espressione di forza della Natura!

Immense bocche della Terra, che respirano, imprecano, soffiano, urlano e, a chi sa ascoltare conoscendone l’arcano linguaggio, parlano. Raccontano la vita col linguaggio della Natura, elementare e primordiale, violento ma assolutamente chiaro. Una storia dove non c’è posto per le effimere pretese degli uomini di essere “padroni”...

Lunghe colate nere incidono i fianchi dell’Etna arrivando fino al mare, lungo un litorale di 70 chilometri dalla varietà ambientale sorprendente. Il Re del Mediterraneo, con i suoi 3344 metri di quota, è la più alta cima d'Italia al di fuori delle Alpi, e a guardarlo da lontano sembra emergere direttamente dal mare. 

L’Etna è considerato uno dei vulcani più attivi del pianeta, con numerose eruzioni all’anno, tuttavia è uno dei meno pericolosi, proprio per la frequenza delle emissioni laviche che in qualche modo fanno da valvola di sfogo impedendo eruzioni più ampie.

Ma dalla cima de "A' Muntagna" - così i siciliani chiamano il loro gigante di lava - osservando l'orizzonte verso nord, altri colossi di pietra emergono dal mare... Stromboli, Vulcano, Alicudi, Filicudi, Salina, Panarea, Lipari... come sassi gettati nel mare dalla mano distratta di una dea, emergono dall’acqua blu del Tirreno meridionale con i loro colori dagli incredibili contrasti. Il giallo delle bave di zolfo sul nero della lava, il verde smeraldo della vegetazione quasi tropicale che si amalgama con l’ocra del tufo, le case candide che si specchiano in un mare incantato, fanno parte di un quadro vivo, che ha ispirato grandi artisti, e ancora affascina i viaggiatori che si spingono su questi scogli alla ricerca della vera essenza del “sud”. 

Ancora ricche di tradizioni e cultura di gente che da sempre vive “dentro il mare”, queste isole rappresentano una straordinaria opera della natura, con alcune caratteristiche che le rendono uniche. 

 

FOCUS DELLA PHOTOEXPERIENCE

La natura dei vulcani italiani è straordinaria, per scenografie, atmosfere e suggestioni che sanno regalare a chiunque li avvicini.

La salita dell'Etna rappresenta un'autentica Avventura nel cuore di uno dei più attivi vulcani del pianeta, e saremo accompagnati da una guida d'eccezione, un docente universitario di vulcanologia, oltre che esperto professionista della montagna e dell'Etna in particolare.

Ma non c'è solo roccia nera, alle falde del vulcano: colori, profumi, atmosfere da catturare in scatti unici. I contrasti cromatici più esasperati, autentiche battaglie artistiche tra cielo, mare e terra, li vivremo però sulle isole Eolie. E anche qui, la cultura antica degli isolani farà da cornice ideale alla scoperta di un mondo dall'energia incontenibile.

Fotograficamente, sono alcuni dei luoghi più "potenti" che possiamo trovare in Italia; avremo l'opportunità di realizzare scatti indimenticabili, e troveremo il tempo per apprendere e provare anche le migliori tecniche di scatto e gestione della fotografia di paesaggio, l'uso dei filtri polarizzatori e ND per realizzare lunghe esposizioni, e anche qualche spunto di macrofotografia e sull’editing delle fotografie di paesaggio.

Al workshop POSSONO PARTECIPARE SIA ESPERTI CHE PRINCIPIANTI, e si potranno apprendere le basi per realizzare immagini con il tocco dei “professionisti”, ma soprattutto i concetti fondamentali per assemblare una storia fotografica coinvolgente e interessante per chiunque, da parenti e amici a potenziali acquirenti delle vostre immagini.

Michele dalla Palma metterà a disposizione la sua trentennale esperienza come fotoreporter e Direttore Responsabile di una delle più importanti riviste dedicate al turismo outdoor ambientale e naturalistico, per imparare a costruire un "racconto per immagini”, approcciando i temi e le dinamiche legate alla fotografia d’ambiente e di paesaggio, con uno specifico focus sugli ambienti vulcanici.

Nelle sessioni di scatto “on field”, Michele Dalla Palma assisterà i partecipanti con suggerimenti, consigli e svelando i “piccoli” segreti per rendere un’immagine “unica”!

PROGRAMMA DEL WORKSHOP

 

Venerdì  2 Ottobre

Ritrovo dei partecipanti nel tardo pomeriggio all'aeroporto di Catania (voli in arrivo da Milano / Venezia / Bologna / Firenze / Roma) e trasferimento in hotel con pullmino.

Cena in locale tipico sulla costa e pernottamento in hotel.

Sabato  3 Ottobre

Per i mattinieri, visita al mattino presto all'imperdibile "A' Pescaria", il mercato del pesce di Catania, poi giornata dedicata alla salita dell'Etna, dal versante nord o sud a seconda delle condizioni del vulcano; lungo il percorso ci fermeremo numerose volte per ammirare le infinite unicità che la natura ha creato nel corso di migliaia di eruzioni. Dai punti di arrivo dei mezzi compiremo una lunga escursione (3/4 ore, circa 8/900 metri di dislivello) per arrivare sui crateri sommitali. Se avremo tempo, durante la discesa ci fermeremo in una delle tante cantine che producono ottimo vino sulle lave dell'Etna per una degustazione. 

Rientro a Catania, cena e pernottamento. 

Domenica 4 Ottobre

Dopo la visita al centro storico di Catania, proseguiremo col pullmino fino al porto di Milazzo, dove prenderemo il traghetto per Vulcano, con arrivo a metà pomeriggio. Primo approccio con l'isola, cena libera e pernottamento in hotel.

Lunedì 5 Ottobre

Giornata dedicata alla visita dei crateri di Vulcano, ai suoi incredibili contrasti tra il nero della lava e i colori brillanti della vegetazione e del mare. Cena libera e pernottamento in hotel.

Martedì 6 Ottobre

In mattinata imbarco sul traghetto per Stromboli, arrivo a Ginostra, piccolo e unico paesino sul fianco occidentale del vulcano, reso famoso dalle atmosfere del film "Il Postino" di Massimo Troisi, dove pranzeremo in uno dei tipici locali. Nel pomeriggio riprenderemo il traghetto che circumnavigando l'isola ci porterà al centro storico di Stromboli.

Cena in uno dei più straordinari "belvedere" del mondo, da cui potremo già ammirare gli zampilli di lava incandescente illuminare la notte, e pernottamento in tipica casa eoliana.

Mercoledì 7 Ottobre

Conosceremo una delle isole più affascinanti del Mediterraneo, raccontata nel 1950 dai film "Vulcano" con Anna Magnani e "Stromboli" con Ingrid Bergman (che segnò per sempre la leggendaria rivalità tra le due star), avvicineremo le sue atmosfere antiche... niente auto, solo piccole stradine e un senso di pace e immobilità impossibile da trovare altrove. Sullo sfondo, il borbottio de "Iddu" - "Lui", così lo chiamano gli abitanti dell'isola - che ogni mezz'ora esplode la sua rabbia nel cielo. 

Non dovremo però stancarci troppo, perchè a metà pomeriggio inizieremo la salita di circa 1000 metri di dislivello che ci porterà sul bordo del cratere sommitale per ammirare, di notte, la furia del vulcano che esplode circa ogni mezz'ora con incredibili fontane di lava incandescente. Rientremo in paese per mezzanotte, dove potremo rifocillarci con un'ottima cena di pesce! Pernottamento in tipica casa eoliana.

Giovedì 8 Ottobre

Giornata a disposizione sull'isola - possibilità di circumnavigarla con barche private, per ammirare anche dal mare la "Sciara del fuoco", che scarica nel Tirreno le effusioni del vulcano - poi, nel pomeriggio, ci imbarcheremo sul traghetto per Napoli, pernottamento a bordo.

Venerdì 9 Ottobre

La nostra avventura sui vulcani non è ancora finita... visiteremo i Campi Flegrei e la solfatara di Pozzuoli, una delle "aree di istabilità" più famose del pianeta, dove osserveremo piccoli crateri, fumarole ed effusioni gassose che creano una sorta di piccolo inferno dai colori sulfurei.

Nel pomeriggio con pullmino saliremo fino alla sommità del Vesuvio per ammirare il leggendario panorama del Golfo di Napoli.

Dopo una cena con vera pizza napoletana sul lungomare davanti a Castel dell'Ovo, ci sposteremo ad Agerola per il pernottamento. 

Sabato 10 Ottobre

Il "Sentiero degli Dei" è un'esperienza che vale il viaggio... percorreremo uno degli itinerari escursionistici più suggestivi della costa tirrenica, sospesi sul mare, con arrivo a Positano.

Pranzo ad Amalfi e rientro a Napoli in tempo per le coincidenze aeree o treno.

ATTENZIONE

Le salite a piedi all'Etna e allo Stromboli (non è possibile in altro modo arrivare ai crateri sommitali) sono escursioni abbastanza impegnative; chi non si sente in grado di affrontare un'escursione di 4/5 ore, con un notevole dislivello, potrà comunque ammirare le eruzioni dello Stromboli da uno scenografico belvedere sulla costa (mezz'ora a piedi dal paese) e dai punti panoramici dell'Etna dove arrivano gli appositi mezzi.

QUOTA A PERSONA       Euro 1300      La quota (in camera doppia) comprende

* pernottamenti in hotel e agritur e case tipiche

* tutti i trasporti da e per Catania

* guide e accompagnatori specializzati

• workshop fotografico con Michele Dalla Palma

* attestato di partecipazione FotoVideoAcademy

 

La quota NON comprende

 

* voli/trasporti per e da Catania

•tutti i pasti (colazioni/pranzi/cene)

IL WORKSHOP VERRA' REALIZZATO CON

MINIMO 6 E MASSIMO 8 PARTECIPANTI

 

CHIUSURA ISCRIZIONI

30 Agosto

Per Informazioni

© FotoVideoAcademyItalia 2020 - Tutti i diritti riservati
Vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque piattaforma tecnologica, supporto o rete telematica, senza previa autorizzazione scritta da parte di FotoVideoAcademy Italia